Agenzia di traduzione di qualita

Cerchi un’agenzia di traduzione di qualità?

Per molti anni, l’industria dei servizi linguistici ha teorizzato su come definire un’agenzia di traduzione di qualità. La definizione più comunemente usata per spiegare cosa dovrebbe essere una traduzione di qualità è che soddisfi e superi l’aspettativa di qualità del cliente. Questo è un buon standard a cui aderire, tuttavia, la difficoltà sta nel determinare cosa soddisfa o supera l’aspettativa di qualità del cliente. La comprensione (o i requisiti) della qualità da parte dell’azienda X può essere molto diversa da quella dell’azienda Y. È vitale quando si commissiona una traduzione che tutte le parti coinvolte nel processo (l’acquirente, il fornitore, il traduttore, ecc.) siano pienamente consapevoli di quali siano le aspettative di qualità. Un esercizio utile prima di confermare l’incarico è quello di creare un portfolio di esempi e campioni di buone traduzioni che possono essere forniti al fornitore di servizi linguistici. Questo può essere usato come una guida semi-stile per il traduttore che svolge l’incarico. Può anche essere utile includere esempi di traduzioni di cattiva qualità per aiutare a rendere i vostri requisiti più espliciti. Questi esempi possono fungere da punto di riferimento per confrontare le traduzioni completate. Se siete in una fase in cui state determinando quale fornitore di servizi linguistici utilizzerete, può anche essere molto utile commissionare un campione o un pezzo di prova del testo per determinare il livello di qualità atteso. In definitiva, comunicare le vostre esigenze e assicurarsi che siano comprese aumenterà significativamente la probabilità di ricevere una traduzione di qualità.

In generale, quando si analizza la qualità del lavoro di traduzione si valutano 3 elementi specifici che compongono il processo di traduzione: l’agenzia, il traduttore e la traduzione stessa. In primo luogo, è necessario esaminare il processo che il fornitore di servizi linguistici utilizza in termini di gestione del lavoro. Esiste una serie di standard europei e mondiali che forniscono una guida per le società di traduzione quando si tratta di elaborare il lavoro. La più utilizzata è la BS EN 15038. Tuttavia, solo perché un’azienda ha raggiunto un certo standard o segue linee guida specifiche, non c’è garanzia che fornirà una traduzione di qualità. Come menzionato sopra, un esercizio utile è quello di chiedere al fornitore di fornire un pezzo di prova del loro lavoro. In alternativa, chiedete di vedere un campione di lavoro che secondo loro illustra la loro qualità. Inoltre, le testimonianze o le referenze dovrebbero essere ricercate anche da clienti soddisfatti.

Altrettanto importante dell’agenzia è chi commissiona la traduzione vera e propria. È importante sapere quanto è qualificato il traduttore per eseguire il compito. Non si tratta solo di qualifiche linguistiche, ma anche di esperienza pertinente e qualifiche aggiuntive nella loro area specifica di competenza. Sarebbe anche saggio confermare che il traduttore è un linguista madrelingua e il suo paese di residenza. Con le traduzioni richieste per la pubblicazione è anche una buona idea avere un secondo linguista madrelingua che controlli il lavoro per errori e omissioni, sintassi e stile. Se il cliente lavora con un agente nel paese in cui la traduzione sarà utilizzata, è anche una buona idea far leggere il lavoro all’agente. In fin dei conti, il cliente e il suo agente ne sapranno sempre di più del traduttore e l’agente potrebbe voler dare qualche suggerimento, specialmente se userà la traduzione come strumento di marketing, perché è importante che si senta a suo agio con essa. Qualsiasi agenzia di traduzione che si rispetti dovrebbe essere più che disposta a lavorare con l’agente per ottenere il risultato desiderato e incorporare qualsiasi suggerimento nella traduzione.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *